Che cosa è l’insonnia?

L’ insonnia è il termine che viene usato per indicare i problemi con il sonno. Chi soffre di insonnia può rientrare in due categorie: quelli che hanno difficoltà ad addormentarsi e quelli che hanno difficoltà a mantenere il sonno.

Può essere consolante il fatto di non essere mai soli, infatti sono milioni le persone che condividono il terreno comune dell’insonnia.

Ci sono tre fattori che contribuiscono a dare una spiegazione al problema:

  • Predisposizione
  • Precipitazione
  • Perpetui

Predisposizione: significa che ci sono alcune caratteristiche proprie di una persona che faranno aumentare le probabilità di sperimentare l’insonnia.

Precipitazioni: è il termine usato per descrivere determinati eventi o esperienze che una persona ha passato nella vita e che hanno causato l’insonnia.

Perpetui: sono le situazioni che possono provocare il disturbo come un cambiamento nel comportamento o l’assunzione di alcuni farmaci in grado di provocare un’interruzione del ciclo del sonno.

Effetti e cause dell' insonniaUn buon sonno notturno, ogni notte, è una delle necessità della vita; mentre si è addormentati, il corpo riposa, ripristina la sua energia, rigenera e ripara le cellule. Un sonno adeguato aiuterà a proteggere le cellule cerebrali, e risulterà utile per evitare la depressione, inoltre è un buon anti-invecchiamento estendendo la vita.

Inoltre vi aiuterà a gestire lo stress e recuperare dopo una malattia. Mentre si dorme, il cervello elabora i problemi e vi aiuterà a trovare soluzioni (a chi non è capitato di svegliarsi con la soluzione di un problema “in testa” ?).

Quando si dorme bene, cioè, si ottiene un sonno di buona qualità e nella giusta quantità, vi sentirete più felici, più sani e meno stressati. La qualità e la quantità del sonno che si riesce ad ottenere ogni notte avranno un impatto su ogni momento della vostra vita, ma ciononostante, a volte, al sonno non viene data la priorità che merita. Priorità che viene data ad altre situazioni, come ad esempio lunghe ore di lavoro, studiare duro, o stare fuori fino a tardi con gli amici.

Troppe persone perdono il sonno della notte. Circa un terzo delle donne e un quarto degli uomini segnalano problemi sia ad addormentarsi che a mantenere il sonno.

Sonno inadeguato, insonnia, sonno di qualità scadente e modelli di sonno irregolari portano a pensare in modo alterato, ad avere comportamenti scorretti durante l’esecuzione di compiti come la guida, a vedersi ridurre la propria capacità di attenzione nel lavoro o nello studio, inoltre sono stati indicati come concause anche nelle malattie mentali.

Privarsi del sonno porterà ad uno stato fisico di ridotta efficienza che, in pratica, significa impossibilità di concentrarsi adeguatamente sul posto di lavoro, o partecipare pienamente a corsi di studio o ad attività sociali. I livelli di concentrazione sono bassi, l’intelligenza diminuita, e diventa più forte la tentazione di bere talmente tanto alcool da mettere a rischio anche l’attitudine a socializzare. Quindi non c’è da stupirsi dell’attenzione che la ricerca sta ponendo attorno ai disturbi del sonno e ai problemi connessi.

Un problema nel problema, altrettanto fastidioso per molte persone che soffrono di insonnia, è il fatto che, una volta che finalmente riescono ad addormentarsi, magari nelle ore piccole del mattino, e si trovano in un sonno profondo, vengono svegliati dal suono della sveglia e si trascinano fuori dal letto con il peggior stato d’animo possibile per iniziare la giornata di lavoro.

Queste sono le ragioni che impongono la necessità di bandire l’insonnia dalla propria vita, e si dovrebbe cercare di farlo, in modo naturale. Certamente ci sono momenti in cui si ha veramente bisogno di aiuto medico ed è importante riconoscere anche quei momenti. Quindi, se continuate ad avere problemi di sonno anche dopo aver cercato modi naturali per addormentarvi, parlatene con il vostro medico.

Se siete depressi, o il vostro partner vi ha informati che russate forte e talvolta date l’impressione di smettere di respirare durante il sonno, raccontatelo al medico, così come è importante informarlo di tutti gli altri sintomi che si manifestano quando si hanno difficoltà a dormire.

L’insonnia non dovrebbe mai essere presa alla leggera. Se voi o qualcuno che conoscete, attualmente soffre di insonnia, preoccupatevi di prendere misure immediate per affrontare questo problema. La buona notizia è che ci sono modi naturali che vi permetteranno di farlo.

Valeria Martalò